Dimissioni della neo mamma

Tutte le tutele per le neo mamme che scelgono di lasciare il lavoro

Dopo la nascita del bambino per molte mamme è difficile tornare al lavoro. I motivi possono essere diversi:

  • Non c’è nessuno a casa che può occuparsi del bambino nelle ore in cui si è a lavoro
  • Non c’è un asilo nido vicino
  • Assumere una baby sitter é molto oneroso.
  • Più semplicemente, si sceglie di dedicarsi completamente alla cura del piccolo nato.

La lavoratrice madre, titolare di un rapporto di lavoro subordinato può in questo caso, rassegnare le dimissioni con le consuete modalità telematiche ma deve anche confermarle presso la DTL competente.

Quali sono le tutele per le mamme che fanno questa scelta e lasciano il lavoro?

Durante il periodo di astensione obbligatoria ed entro un anno dalla nascita del bambino, in caso di dimissioni, la lavoratrice non é tenuta a dare il preavviso e ha diritto alla relativa indennità sostitutiva a carico dell’azienda.

Se le dimissioni avvengono durante il periodo di astensione obbligatoria la maternità continua ad essere corrisposta dall’INPS sino al termine del periodo indennizzato.

Ha inoltre diritto alla NASpi anche in caso di dimissioni in quanto assimilate in questo caso alle dimissioni per giusta causa.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *